#beachwear

#beachwear

La moda da beachwear delle donne è un fenomeno moderno che si è sviluppato negli ultimi due secoli, specialmente quando la ferrovia è arrivata in Europa e il turismo di massa si è diffuso.

#beachwear

La spiaggia in particolare è diventata un luogo di ritrovo per le persone per alleviare lo stress.

#​beachwear

Ciò è iniziato dal desiderio di contrastare gli effetti dell’aumento delle grandi città e dell’industrializzazione. Si diffuse in tutto il mondo, diventando un fenomeno culturale, e di conseguenza, insieme a questo nuovo passatempo all’aria aperta, venne la necessità di un capo elegante per la donna privilegiata.

Questa “moda” è una forma di imitazione e di perequazione sociale, che mostra una serie di stili e tendenze nell’abbigliamento e negli accessori femminili che sono stati sviluppati insieme dalla mentalità della società.

Il ruolo delle donne è oggetto di particolare attenzione a causa del cambiamento della loro posizione in una società dominata dagli uomini in cui dovevano mantenere la modestia e la serietà nei comportamenti dell’abbigliamento.

Questo inizia i passi che hanno portato a colmare il divario tra i ruoli degli uomini e delle donne nella società e nei suoi costumi in nuovi contesti, come per il tempo libero e l’intrattenimento.Il turismo balneare nacque a metà del XVIII secolo.

Prima di quel periodo, il paesaggio costiero era sinonimo di pericolo, dove si verificarono disastri naturali. I filosofi pensavano che il mare fosse una sorta di potere sociale che separava le persone. Inoltre, molte delle storie di Shakespeare sul mare sono un emblema di viaggi caotici e naufragi

Nei secoli XVI e XVII, la Francia fu la culla di una rivoluzione. In quegli anni, ci fu un cambiamento nelle prospettive riguardanti il ​mare.

A partire dalla poesia, l’oceano e la spiaggia non hanno più simboleggiato qualcosa di spaventoso. I dottori inglesi suggerirono ai nobili che andare al mare fosse una terapia contro la malinconia e che fosse utile per la milza. A metà del XIX secolo, Thomas Cook iniziò a organizzare viaggi collettivi per i nobili inglesi nelle aree mediterranee, in particolare nella Riviera francese e in Liguria. Tra il 1860 e il 1914, Nizza fu uno dei luoghi più famosi per le vacanze

La spiaggia divenne un luogo di consumo umano come via di fuga dalla città, dove l’aria era inquinata e rumorosa. Lo sviluppo dei treni ha facilitato questo processo culturale e commerciale.

In spiaggia, i corpi delle persone erano il simbolo culturale più potente perché i corpi rappresentano identità e stili culturali.

Sort by